logo Aladino
facebook twitter
News
13 Novembre 2018
Mat-lab Ŕ ripartito nel mese di novembre
immagine Mat-lab è ripartito nel mese di novembre
Clicca per ingrandire
16. Titolo:MAT.lab è un laboratorio di grafica, di comunicazione sperimentale e di sperimentazione comunicativa per giovani con disabilità psichica .

17. Descrizione del progetto:

MAT.lab è uno spazio aperto ad incontri, dove fare nuove conoscenze, dove instaurare importanti amicizie, e non solo. Partecipano al laboratorio 15 persone con disabilità psichica dai 14 ai 35 anni, divisi per età, i cui gruppi sono composti al massimo di sei sette ragazzi:

Comunicazione sperimentale è tentare nuove strade, sperimentazione comunicativa è cambiare linguaggio, attorno al nostro tavolone uniremo le due cose, prenderemo nuove strade parlando altri linguaggi.

Analizzeremo alcune parole e proveremo ad esprimerle con un verso o con un'immagine o con un elemento della stessa, lo cercheremo attorno a noi e lo riproporremo sotto nuove vesti.

Alcuni esempi: Impareremo a incidere e poi stampare, che sia carta, stoffa o qualsiasi altro materiale su cui decideremo di sperimentare, curioseremo e daremo spazio alla fantasia attraverso la cartapesta o la pittura, strapperemo giornali e ricreeremo nuovi s-oggetti, il tutto potrà essere bidimensionale o tridimensionale o chissà quali altre forme.

E ancora, potremmo ridare vita a oggetti dismessi, recuperare materiali di scarto, magari cuciremo, magari tingeremo tessuti con le verdure del nostro orto, magari creeremo piccoli oggetti d'uso quotidiano, sicuramente coloreremo il mondo.

Potremo realizzare dai segnalibri alle tazzine, passando per una shopper o una ciotola portafrutta, ma lo faremo insieme. E perché no, davanti ad una tazza di thè ed una fetta di crostata fatti nella nostra cucina.

Sicuramente ci esprimeremo e per farlo useremo il mezzo di comunicazione più efficace: noi.

Un punto è la traccia lasciata da un qualsiasi oggetto su una superficie.

MAT.lab vuole essere questo: una traccia indelebile.

18. Obiettivi:

Gli obiettivi individuati fanno riferimento agli utenti partecipanti e alle loro famiglie:

Per gli utenti partecipanti gli obiettivi sono:

•Sperimentare nuove modalità di comunicazione attraverso la creatività e la produzione artistica;

•Utilizzare e sperimentare nuovi linguaggi legati al corpo e alla manualità;

•Produrre oggetti e materiali da proporre nei mercatini o in aste di beneficenza, (saranno loro stessi a presentare i materiali prodotti), tutto questo per valorizzare e portare all’esterno le loro capacità e potenzialità;

•contribuire ad una migliore qualità delle relazioni e della vita sociale;

•favorire nuovi incontri e conoscenze in modo da instaurare importanti amicizie tra i partecipanti tutti: adolescenti disabili, volontari ,operatori e genitori.

Per le famiglie gli obiettivi sono:

•Avere delle attività gratificanti per i propri figli;

•Scoprire e valorizzare le capacità artistiche e relazionali dei propri figli;

•Far si che questo spazio sia anche per loro, un luogo di relazioni e scambio con altri genitori.

donazioni
Galleria Foto
Primo album
Primo album